Big Data e la letteratura ha un padre!

libri

Nè Harold Bloom di Yale nè altri cattedratici insigni potranno mai digerire, probabilmente, i risultati dell’esperimento condotto da M.J.Jockers su un campione di circa 3.500 opere scritte tra il 1780 e il 1900.

I risultati son stati messi su carta e son usciti con il saggio Macroanalysis: Digital Methods and Literary History.

Cofondatore con Franco Moretti * della Stanford di ” Big Data” , il docente illustre ha dimostrato secondo i canoni digitali che i padri della letteratura anglossassone non sono Twain o Dickens.
A riprendere la questione un breve articolo di Livia Manera : “Austen e Scott, i genitori del romanzo” (l’accademico americano Matthew L. Jockers lancia una tesi sull’origine anglosassone della letteratura).

Per la lettura integrale cliccare qua.

*Franco Moretti fu mio docente di letteratura inglese nell’Ateneo salernitano.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 205 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: