Levi e il drago

Sollecitata dalla mia amica Serenissima pubblico un sunto della storia del drago, appena citata nel post precedente.Lo copio/incollo dal web, ripromettendomi di aggiungere ,di mio pugno, altri dettagli. Nella chiesa vi è un quadro nel quale è dipinta l’effigie del feudatario locale. Vestito da guerriero,è rappresentato nell’atto di uccidere un gran drago. A questo quadro si collega […]

Read More Levi e il drago

La Lucania di Carlo Levi

Per la Mondadori mi occupai di questo complesso monastico sito in Sant’Arcangelo (Pz). L’orso e il leone rampante ai piedi della quercia. In alto la Madonna e il bambino benedicente.Ha lo sguardo fisso ,la ”Protettrice del popolo”,come la vuole una delle interpretazioni più accreditate. Padrona di casa di un’Abbazia,erta e isolata sull’altura a controllo del […]

Read More La Lucania di Carlo Levi

La Biblioteca secondo l’Alberti

Al primo posto c’è la pittura di una donna dall’aspetto incredibile. Ha un’unica cervice ma in essa confluiscono molte e diverse facce: senili, giovanili; tristi, allegre; gravi, facete, e simili. Ha parimenti due sole spalle ma da essa discendono parecchie mani: alcune trattano penne, altre una lira, altre gemme cesellate con eleganza, altre pitture e […]

Read More La Biblioteca secondo l’Alberti

La Radio e la storia

Cerca cerca si trova sempre qualcosa di interessante, ma per Radio. Io ho trovata una perla e la condivido. Il 29 maggio 1453, Costantinopoli cadde in mano ai turchi di Mehmet II il Conquistatore. La serie di “Alle otto della sera“, curata da Silvia Ronchey, non racconta una vicenda di anni, e neppure quella di […]

Read More La Radio e la storia

Armamento

Mi sento un pò come i cavalieri del XIII secolo, ammantati di invincibilità secondo l’immaginario collettivo. Mi vedo quasi su una di quelle loro cavalcature, spesso attorniata dal fracasso dell’urto…gli spezzoni delle lunghe robuste lance volare verso il cielo. Allo stesso modo del cavaliere oggi occorre, oltre alla vigoria fisica,l’ agilità, il senso dell’equilibrio, l’ […]

Read More Armamento

Il paesaggio secondo Ungaretti

“E che cos’è quell’alta rupe che ci appare lastricata fino in cima da campicelli come da un’elegante geometria? [..] Ne vedrò più tardi l’altra anca, nuda e scabra: è la Punta d’Agropoli, e, come un canguro, sulla sua pancia, nascondendola al mare, porta la sua città: un’unica strada che le case fanno stretta, che bruscamente […]

Read More Il paesaggio secondo Ungaretti