Buon viaggio Igmar

Confesso di non averlo mai amato molto, pur stimandolo come intellettuale e come regista. Di lui ebbi in dono due autobiografie che non ho mai finito di leggere. Eppure molto del mondo che narrava l’ho sentito mio. Ora gli rendo omaggio commosso con questa recensione di “Fanny e Alexander”, film che Rai Uno sta mandando…

Elena la soferet

Ho scoperto Elena Loewenthal per puro caso. Mi affascina il mestiere che,unica al mondo, fa con pazienza e rigore. Elena è una soferet. Non si direbbe a ben guardare il suo fisico atletico, la sua passione per il cinema di Cronenberg e per E. Hemingway. Il suo mestiere forse è il segreto di una bellezza…

Versi dal VI secolo

Amore mio, la tua ruga è preferibile al succo di ogni giovinezza; desidero avere tra le mani le tue tette  pesanti di frutti piuttosto che il seno diritto della giovane età. Il tuo autunno è più ricco di frutti della primavera e il tuo inverno è più caldo di ogni estate. Paolo Silenziario che scrive…

Lavoro

Antica pratica agricola, diffusa. Si potrebbe chiamare "spannocchiare". Con i residui, noti come "scoie", in alcune zone del Sud si riempivano i materassi. …i ricchi con la lana, i poveri con le "scoie"…

Alef Bet, la scrittura di Dio

Da poco conosco Paolo De Benedetti, ma vale la pena ascoltarlo ne “Alef Bet,la scrittura di Dio“.   Per capire l’attenzione minuta che per secoli e’ stata data, nella tradizione ebraica, a ogni singola lettera dell’alfabeto, occorre forse tenere presente, ci dice Paolo De Benedetti, che in ebraico davar significa “parola”, ma anche “cosa”. Per…

Agropoli su Rai 2

Copio/incollo dal web una notizia che riguarda la costa del Cilento. Sarà Lindsay Kemp (tra i più noti mimi al mondo) la “stella internazionale” de “Il Cerchio della Vita”, il Galà dell’Ambiente, dal Porto turistico di Agropoli (Sa), in onda sabato 4 agosto, in prima serata (ore 21.10) su RaiDue, e condotto da Corrado Tedeschi…

Mamma Schiavona

Continuo quanto ho preso a scrivere qua. L’ infermeria, divenuta nel corso del tempo dimora dell’abate generale dell’ordine, conobbe il devastante terremoto del 1732. Alla sua riedificazione i monaci chiamarono Domenico Antonio Vaccaro, una delle personalità più eminenti del tardo-barocco meridionale. Artista eclettico, esordì con la pittura formandosi nella bottega del Solimena. I lavori, iniziati…