L’ antica Mutina

Una carissima blogger mi ha mandato in privato notizie molto succulente. Chi mi conosce sa della mia passione, per non dire patimento, per l’archeologia. Nella città in questione,poi, ci sono stata e ne ho ammirato la Cattedrale ( vi si svolsero i funerali di Pavarotti ) ,che era imbracata per un restauro, e i suoi […]

Read More L’ antica Mutina

La Movida? Oh yes!

Un’ora fa si è conclusa una piccola maratona che ha visto coinvolti alcuni studenti dell’ITIS “B. Focaccia” di Salerno. Muniti di telecamera,luci,microfoni ci siamo proiettati ad intervistare la città che si prepara alla Movida del fine settimana. Alcuni dei genitori sono intervenuti e questo mi ha fatto molto piacere. La Movida nasce in Spagna, ma […]

Read More La Movida? Oh yes!

La “mia” Hippocratica civitas

Continuo la storia lasciata sospesa, creata sopo la lettura di un nuovo saggio su Salerno.. e divenuta da poco un articolo per “Agire”. In quel 1632 Jean-Jacques Bouchard non poteva certo assistere alla fioritura che Salerno conobbe nei secoli successivi, quando decise gli interventi urbanistici che ne ampliarono l’antico assetto ed avviata, tra le altre […]

Read More La “mia” Hippocratica civitas

Salerno? Una torta millefoglie!

“Il 19 maggio, giorno dell’Ascensione, Orestes, avendo trovato la comodità di una barca che partiva per Salerno, si imbarcò, dopo aver pattuito il prezzo della traversata per sei carlini. Passò le bocche di Capri….[..]. Il capo di Massa per gli ulivi, i limoni, gli aranci e le altre belle piante, che ornano tutto il resto […]

Read More Salerno? Una torta millefoglie!

Il “merveilous palaiz” di Roberto

Ho scelto due foto tra le tante scattate durante l’ultimo POF. Prima , però, una immagine particolare: mostra la Salerno del ‘500.Nella stampa si notano ancora le porte e le mura che la chiudevano.Questa , invece, ritrae l’interno del quadriportico della nostra Cattedrale dedicata a San Matteo. Il monumentale Duomo fu voluto dallo stesso uomo […]

Read More Il “merveilous palaiz” di Roberto

Il Dna di Salerno

Le tracce per recuperare il volto della “Hippocratica Civitas” , della città strategicamente rilevante che non sfuggì ai longobardi nè al potere bizantino né al normanno, hanno aspetto e forma di nummi, colonne,sepolcri, scarti di fornace e lastre di sepoltura, lucerne e reperti bronzei. L’opulenza di Salerno era scritta nel suo Dna, collocata com’era sul […]

Read More Il Dna di Salerno

Ancora Des Esseintes

“A ritroso”, altra traduzione del romanzo, è un testo basilare per cogliere una delle note del “decadentismo” d’oltralpe. Pregevole è, a mio parere, la parte del testo in cui il protagonista parla della propria biblioteca, nella quale si trovano testi della decadenza antica, quelli, per intenderci, che abdicano ad una visione “idilliaca”, aurea, solare, dell’uomo. […]

Read More Ancora Des Esseintes

Alla scoperta de “La Malcontenta”

Andrea di Pietro dalla Gondola appartiene ad un’epoca che sapeva circondarsi di bellezza: nel ‘500 banchieri e porporati, Papi, aristocratici e mercanti tesaurizzavano opere d’arte come status symbol. Le dimore erano griffate. I loro proprietari facevano a gara, a volte non lesinavano colpi bassi, per accaparrarsi l’artista del momento. Molti erano lungimiranti per nostra fortuna, […]

Read More Alla scoperta de “La Malcontenta”