Comme il faut

Domani la visione di “Bellitalia” ( Rai 3 , ore 12 e 55), generalmente sconsigliata a chi odia il nostro paese, è vietata:

1) a chi odia la Sardegna delle scoperte archeologiche

2) a chi aborrisce la Toscana, in dettaglio Siena con un “dettaglio” del ‘300

3) a chi detesta i santuari in quota con storie leggendarie

4) a coloro che odiano la Liguria per giunta montanara e “da filare”, ect ect.
Sono stata troppo ermetica?

24 ore senza immigrati

Sto assemblando materiale per un articolo dedicato alla manifestazione generale del 1 marzo. Ad attirare la mia attenzione è stato il loro logo notato da Marcello, il mio amico Tenda Rossa.

L’evento ha avuto lo “start” in Francia. Ecco l’antefatto.

Una mia collega Nadia Lamarkbi, giornalista di origine marocchina, partendo da FaceBook, aveva dato vita in Francia alla Journe sans immigré, una mobilitazione volta a evidenziare l’importanza dell’immigrazione per l’economia e gli equilibri sociali francesi. La Journe sarebbe stata il 1° marzo 2010.

Poco fa ho avuto altre dritte attraverso l’ intervista ( a telefono) a Daimarely Quintero, una delle cordinatrici. Lei, cubana, lavora nella sede milanese di “Emergency”.

L’emozione non  ha voce…diceva una canzone.

E così, per un volta ancora, metto da parte la valorizzazione dei Beni Culturali in favore di un tema forte.