Che sia un anno nuovo!

Chiudo l’anno con un’ informazione rapida: alle 20 e 41 Rai 5 manda in onda una puntata di “Passepartout“; obiettivo puntato sulla Napoli borbonica, l’epicentro del gusto.

Annunci

I “Tre soldi” di Radio 3

Solo stasera ho scoperto un nuovo programma radiofonico per me degno di nota e di divulgazione perchè testimonia.
Si tratta di uno spazio nella sera di Radio3 dedicato all’audio documentario.Percorsi sonori che raccontano la realtà di oggi e di ieri con il linguaggio della testimonianza diretta.

Questo file inoltra in una Sicilia che, forse, non c’è più..

Tornano le incursioni del motoscrittore Giovanni Vallone in terra di Sicilia.

In questo ciclo Vallone si aggira tra i mercati dell’isola; incontra un sopravvissuto alla strage di Portella della Ginestra; chiacchiera con  i siciliani della valle del Belice post terremoto; prova a chiacchierare con gli albanesi di Sicilia che da oltre 500 anni abitano alcuni paesini del palermitano conservando il loro incomprensibile vernacolo; ascolta un archeologo e alcuni agricoltori che hanno abitato i borghi agricoli di fondazione fascista.

Un dialogo scandito con ironia tra l’autore e la gente di Sicilia. 

Le “focare” di Piaggine

Natale è passato senza troppi danni. Dio sia lodato ( che è passato!).

Evidenzio qui due immagini di una nuova amica cilentana, Gilda, nativa di Piaggine ed infaticabile fautrice di promozione culturale e sociale. Piaggine, paese anticamente noto come Chiaine Soprane per la sua forma ascendente, diciamo così,  dista pochi chilometri dal paese dove ho scelto di vivere con mio marito.

Credo appartengano a molte tradizioni del Sud il falò. I fuochi ( o “focare”) vengon innalzati grazie  a cataste di legname in diverse occasioni dell’anno.

A Salerno è “quotato” Sant’Antuono, al quale si ergono pire.

“Chiodo fisso”? Raccontando d’alberi..

Vi son “inciampata” cercando, ma non so staccarmi dalle suggestive puntate di “Chiodo Fisso” , per l’occasione dedicate agli alberi.

Qualche esempio?

Questa racconta dell’abete ai tempi dell’Atene di Pericle arrivando fino alla scoperta che Lutero amava l’abete luccicante.

Oppure questa che ci porta alla presenza degli alberi nel pensiero poetico! 

BUON NATALE con un abete costruito dai libri..

Robert e il suo game of shadows

Ecco un film che mi piacerebbe vedere: Sherlock Holmes – Gioco di ombre (Sherlock Holmes: A Game of Shadows).

Cercando , con sfacciata curiosità, informazioni sugli attori scopro che il protagonista mi è noto (  ha dato il volto a Charlie Chaplin in questo film).

Purtroppo Robert Downey jr è dedito alle droghe; lo so che non è una novità nel mondo dove riflettori e notorietà sono di scena. Quello che mi ha colpito , però, è la dichiarazione dell’attore che è stato anche ricoverato per disintossicarsi, ma inutilmente.  Nel 1999 disse a un giudice “Mi sento come se avessi una pistola carica nella mia bocca e il dito nel grilletto, e io adoro toccare il metallo della pistola.” 

Sherlock Holmes – Gioco di ombre è una produzione di quest’anno, diretta da Guy Ritchie ed interpretata da Robert Downey Jr nel ruolo del leggendario investigatore Sherlock Holmes e Jude Law nella parte del dottor Watson.

E’ un sequel di Sherlock Holmes del 2009.