2012 in review

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

4,329 films were submitted to the 2012 Cannes Film Festival. This blog had 30.000 views in 2012. If each view were a film, this blog would power 7 Film Festivals

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Annunci

Festeggiamo in bellezza

Da tempo non riesco più a fruire in diretta delle puntate di “Bellitalia” , nonostante io sia stata una consulente di Marco Hagge ed abbia realizzato quasi una ventina di servizi insieme. Cambiato, l’orario, è scomodo perfino di sabato.
Tuttavia c’è il podcast e , alleluia, si recupera.Immagine

Qui.

Della puntata di oggi consiglio vivamente la visione del lavoro sulla zampogna e il servizio di Marco Hagge su un mio conterraneo, lui.

1353685604253-Caruso

Son 100 in nome di Peppino

Mio padre, la mia famiglia, il mio paese! Io voglio fottermene! Io voglio scrivere che la mafia è una montagna di merda! Io voglio urlare che mio padre è un leccaculo! Noi ci dobbiamo ribellare. Prima che sia troppo tardi! Prima di abituarci alle loro facce! Prima di non accorgerci più di niente!

Cinefollia, con una semplice registrazione permette la visione di film gratuitamente il venerdì e il sabato; a noleggio o acquistandoli per tutto l’anno.

Stavolta ai lettori del “Corriere” è stata data la possibilità di scegliere tra 3 film; io ho scelto “I cento passi“…grazie Peppino del tuo esempio e della tua vita..

Peppino e Felicia Impastato

Buona visione!

L’Unità di Italia? E il Cilento…?

Pubblico uno stralcio di messaggio inviato al regista Massimo Smuraglia in occasione della presentazione del film “Non è più tempo di martiri”..

Qui per conoscere meglio il vissuto e la storia del coraggioso Padre Feola.
Sarò ben lieta di essere presente alle presentazioni del film al quale Smuraglia ha dato tanto del suo ingegno.
Mi fa fiera che si sia dato spazio ad un frammento dimenticato di una storia che è nostra. Mi fa fiera come meridionale e come intellettuale. Ringrazio dal cuore Massimo Smuraglia.
Il motivo della attenzione di pochi oggi ad un evento pure importante risiede nell’atavica arretratezza culturale dei cilentani, su cui Padre Giuseppe Feola non potè far breccia..
Come ha detto ai miei microfoni un cilentano: “siamo figli e nipoti di contadini e pensiamo da contadini” ..
Aggiungo io, con tutti i pro e i contro.
Fu l’arretratezza , la miopia culturale e sociale ad uccidere Feola, quella miopia che oggi è la stessa; lo uccise prima ancora dei mandanti o di Tardìo.
Arretratezza che si pasce di campanilismi, sulle “faide” sociali che contrappongo rione a rione manco stessimo nella Firenze dei Guelfi e ghibellini!!
Coloro che oggi son attenti è essenzialmente perchè han capito e condividono; essi non appartengono, ahimè, alla maggioranza.
Io ringrazio chi ha finanziato il film, il regista, gli attori; lo faccio da salernitana che oggi vive qui nel Cilento che somiglia molto alla Lucania dove Levi fu mandato al confino

“Kairos” per l’umanità

Ruvidi e scarni i tempi
tendi mani e le opponi
a nocche ostili e dure.
Sono curve le nuche.

Accecano le bende.

Non va più, non s’attende

che fragranza prorompa
da muto impasto e sale.

È il vento a sparigliare
quadri viventi e paglia
schiaffeggia sonno e resa.
Inatteso, solleva.
Annamaria Curci

Desidero lasciare un augurio a tutti, passanti, amici e conoscenti, con questi versi, dall’autrice stessa definiti ruvidi.
Non mi appartiene il Natale inzuccherato di zeppole e pandori, festa nella quale affogare la tristezza malcelandola.

Una pausa, tuttavia, rimane necessaria. Una pausa che deve anche significare vigilanza e attesa di un tempo migliore, un “kairos”.