Save Paestum

Sapevo che Paestum doveva risolvere un problema ed ero al corrente di questa azione che Legaambiente sta intraprendendo con “Paestumanità“, progetto di azionariato ambientale di Legambiente, rivolto ad acquisire terreni privati ​​dell’area archeologica di Paestum, per ripristinare il paesaggio nella sua interezza.

Ora offro spazio qui ad una mail che mi è arrivata stamattina.

Immagine
Gentili amici,
siamo pronti! Riprendiamo il conto alla rovescia per il lancio di Paestumanità su Indiegogo.com, on line per la prima volta venerdì 6 dicembre 2013 con il nome savepaestum.

Indiegogo.com è una piattaforma internazionale di raccolta fondi. È seguita in circa 200 paesi del mondo e garantirà un forte supporto a Paestumanità attraverso i propri canali. Questo da solo non basta. Ciascuno di noi può farsi promotore dell’iniziativa presso i propri contatti, soprattutto esteri, e iniziare a coinvolgerli fin da subito, condividendo l’immagine di copertina allegata alla presente email: il nostro conto alla rovescia riparte da – 4 lunedì 2 dicembre 2013.

Contiamo su di voi #savepaestum!
Valentina Del Pizzo
320 7531220

Oreficeria medievale in Campania

Il Palazzo di Sichelgaita

Settimo volume della nostra biblioteca virtuale; ed è volume davvero prezioso, in tutti i sensi. Si tratta di Oreficeria Medievale in Campania, edito dalla Federazione degli Orafi Campani e curato da Elio Galasso, per molti anni direttore del Museo del Sannio di Benevento. Un viaggio a tutto tondo all’interno di un’arte che noi oggi definiamo “minore” ma che nel Medioevo minore non era per nulla, e, anzi, tenuta in enorme considerazione perché dalle mani degli orafi uscivano gli oggetti del culto, del potere, della diplomazia.
Mille anni tra monete e croci gemmate, capolavori e oggetti di vita quotidiana, per descrivere un’arte in continuo mutamento, che trae linfa dalla sua eredità romano-bizantina ma che sa recepire gli apporti di ogni cultura con cui la Campania entra in contatto, dagli arabi agli Angioini di Francia.
Buona lettura! 

View original post

Caserta? Non solo Reggia

Caserta è sinonimo della sua conturbante Reggia. Imponente, tradisce la grandeur di chi l’ha progettata, quel Luigi Vanvitelli, al tempo impegnato nei lavori di restauro della basilica di Loreto per conto dello Stato Pontificio. E di chi l’ha voluta là, quel Carlo di Borbone colpito dalla bellezza del paesaggio casertano. Bramoso di offrire una sede adeguata di rappresentanza al governo della capitale Napoli e al suo reame, volle che venisse costruita una reggia tale da poter reggere il confronto con quella di Versailles. Reggia con numeri da maggiorata. Molti, tuttavia, ne dimenticano il Parco, che da secoli la incorona e la arricchisce.
Il resto lo si può leggere qua.

La rivoluzione nuova di Google

Qui si può leggere un mio articolo, l’ultimo in ordine di tempo, dedicato al Google Wallet Card, un portafoglio digitale gratuito, ovvero un sistema che memorizza in modo sicuro le carte di credito, carte di debito, offerte e altro ancora.

Cosa si può fare con Google Wallet? E’ presto detto. Si può fare shopping nei negozi, acquistare on-line e perfino inviare denaro. E’ un dinamismo, per ora, attivo solo negli USA.

Bruegel, la sua pittura al cinema

Ieri sera grazie a Chili Tv mi son vista sul mio Pc questo film diretto da Lech Majewski.

La produzione ha richiesto ben tre anni di lavoro, un notevole impegno tecnico e visivo (tecnologie di computer grafica e 3D) e un cast straordinario (Rutger Hauer, Charlotte Rampling, Michael York)

Anno 1564. Pieter Bruegel il Vecchio ha completato “La salita al Calvario”. In essa rappresenta la Passione di Cristo ambientandola nelle Fiandre del suo tempo, oppresse dalla presenza spagnola. Filippo II (salito al trono nel 1556 alla morte di Carlo V) sta conducendo una feroce repressione contro i movimenti religiosi riformistici che suscitano reazioni negli ambienti colti ispirati dal pensiero di Erasmo da Rotterdam. Il pittore viene mostrato mentre sta concependo l’opera all’interno della quali colloca se stesso e i personaggi che lo circondano nella vita quotidiana.

Il Noè di Hollywood

Questo film uscirà nelle sale il prossimo aprile.

L’ambientazione biblica vedrà come attore protagonista il Russell Crowe de “Il gladiatore”. Darren Aronofsky, già regista de “Il cigno nero”, si è confrontato con un testo sacro e con un personaggio apparentemente fuori dalle sue corde: Noè.
A dare volto a questo personaggio a metà tra storia e leggenda ci pensa un solido attore hollywoodiano, Russell Crowe, affiancato da Emma Watson, Jennifer Connelly, Logan Lerman, Ray Winstone e da un inossidabile Anthony Hopkins.

La Pompei degli inglesi

Immagine

Nel 79 d.C. in Campania una città fiorente viveva la sua ordinarietà e venne coinvolta in un evento straordinario che la consegnò alla storia. Il British Museum ha fatto, come al solito, un lavoro accurato con la Mostra alestita da marzo fino a settembre di questo 2013..

Basato sulla straordinaria mostra “Life and death in Pompeii and Herculaneum” e presentato dal direttore del British Museum Neil MacGregor, POMPEI è uno spettacolo eccezionale, che porterà il pubblico a vivere al cinema un evento unico al mondo con musiche, poesie, oggetti quotidiani, reperti e testimonianze dell’epoca.(ANSA)
Qui per vedere il trailer del film in uscita.
Qui per vedere una curiosità sul cibo antico.