Il mio abbandonato Cilento

Stanotte ho dovuto scrivere a “Le Iene”.

A parte la inossidabile Milena Gabanelli e a pochissimi altri colleghi, è l’unica trasmissione alla quale conviene raccogliere il grido di denuncia e di disagio di un italiano.

In grado di fare conoscere all’Italia intera quanto si verifica sotto i miei occhi.

E’ un passo che ho fatto di tutto per evitare.
Mi ci han costrette diverse situazioni di degrado che ho sotto gli occhi.

Io le ho denunciate, ma essendo un “cane sciolto” ( leggesi: senza padroni nè padrini, ndr) nessuno mi ha risposto.

Viviamo qui come nel TERZO MONDO, eppure paghiamo le tasse.

Vivo in un lembo isolato della Campania, ai limiti della UE.
Un mio collega, corrispondente de “Il Mattino”, mi diceva che al suo giornale interessa solo quando accade tra Napoli ed Eboli.
Per questa fetta di Campania, quanto vi accade, i morti, i pazzi, la delinquenza, la speculazione edilizia ect ect “Il Mattino” non nutre interesse alcuno.

Naturalmente mi son incazzata.

Meglio pensare alla Musica.

museo-della-musica

Alchimie

Con la direzione di Sir Anthony Pappano ( gettonatissimo direttore di origini italiane, ndr) una musica che non mancherà di deliziare tutti.

Ricordo il compianto maestro Wolfang Sawallisch ( scomparso solo 3 anni fa, ndr) , Eva Mei soprano, Daniela Barcellona mezzosoprano, Matthew Polenzani tenore, Roberto Scandiuzzi basso e l’Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...