Per un bravo ragazzo

o.181057
Inserisci una didascalia

Amava la libertà, vivremo senza odio in suo nome“, queste son state le parole dei genitori di Giulio, giovane ricercatore in Egitto trucidato barbaramente.

Paola e Claudio Regeni, i suoi affranti genitori hanno incontrato l’ambasciatore egiziano a Roma, Amr Helmy.

Hanno dichiarato senza tentennamenti in presenza della stampa: “Ci fa piacere che lei ci sia ambasciatore: nostro figlio aveva tanti amici in Egitto, paese che lui amava, come amava il suo popolo.

Per questo, ora, verso gli egiziani non nutriamo né rabbia né odio“.

rosa

Parole che son di monito per tutti, ma soprattutto per chi chiede vendetta e invoca vendetta, violenza che si aggiunge a violenza. 

Questo ragazzo che potrebbe essermi figlio attraverso la sua vita ha insegnato molto.

La condivisione, per esempio, la lotta per un mondo più libero, in un pianeta dove l’Altro NON è considerato un nemico da sconfiggere.

Giulio non era un violento nè un intollerante.

Non amava la sopraffazione, l’ egoismo, l’ individualismo, il consumismo.

Annunci

2 pensieri riguardo “Per un bravo ragazzo

  1. Io non sono mai riuscita a capirle le persone così: torturano e uccidono tuo figlio e tu non li odi??? Non dico ovviamente gli egiziani,ma i mostri che hanno infierito senza pietà sul corpo di un innocente! Questi mostri vanno eliminati dalla faccia della terra senza tanti preamboli:a volte la violenza si rende necessaria per evitare altra violenza agli innocenti. Tanto questi non si fermeranno per le belle parole di questi genitori:tortureranno e uccideranno altri giovani innocenti che non hanno le loro stesse idee.Non può esserci nessuna libertà in un mondo dove viene perdonata e tollerata la violenza. Libertà é poter esprimere quello che si è in piena sicurezza e finisce dove comincia quella degli altri. Essere remissivi e porgere l’altra guancia é ciò che spinge i delinquenti stranieri nei nostri paesi sicuri di poter fare tutto quello che vogliono. Quando serve ci vuole la forza per non essere schiacciati e per difendere i nostri figli.Altrimenti ci sarebbe ancora il nazismo,non credi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...