Il background de “Il Gattopardo”

gattopardo-g

La letteratura porta in mondi nuovi. Trasporta in un altrove, provoca domande, consente riflessioni, poi magari, da condividere.
Chi si abbandona alle pagine di un buon libro, ne rimarrà segnato.
Oggi è rarissimo leggere un buon libro, scritto in italiano.
Le librerie son piene di robaccia scadente di chi si improvvisa scrittore.

Alchimie

gato4

Un post dedicato alla letteratura, mio primo amore.

Per semplificare, rimando prima  a questo ascolto .

Esso gioverà a chi fosse appassionato o semplicemente vuole approfondire la storia ancora poco nota di Giuseppe Tomasi ( principe di Lampedusa e della pubblicazione sofferta del suo “Il Gattopardo”, ndr).

Nella prefazione dell’edizione Feltrinelli curata da Giorgio Bassani è illustrato il caso, del tutto fortuito, che porto’ alla scoperta del ( per me ) meraviglioso romanzo, poi tradotto in tutto il mondo.Ancora oggi è tra i più letti.

Rassegnatevi: sono una romanticona!

Accadde che Giuseppe Tomasi si recasse a San Pellegrino Terme per accompagnare il proprio cugino il poeta Lucio Piccolo scoperto da Eugenio Montale.

In questa occasione il Nostro fu presentato all’indimenticato e indimenticabile Giorgio Bassani che ne ignorava l’esistenza.

Per inciso, erano tempi quelli che vedevano i massimi intellettuali made in Italy frequentare gli editori e non come oggi cantanti che hanno…

View original post 79 altre parole

Annunci

14 thoughts on “Il background de “Il Gattopardo”

  1. Ma no dai:tra le innumerevoli cazzate si trovano anche tanti bei libri! Io ne ho trovati anche qui su wordpress:i libri di Sara,Laura,Fabio Fabrizio e tanti altri 😊 Spero di riuscire a pubblicare anche il mio prima o poi

    • Indiana, la scelta è dura e quando la lotta è dura son i duri a scendere in campo!

      😉
      Devi sapere, che la vecchiaia mi ha reso mooooolto esigente e leggo a stento Camilleri.
      Non volermene: per quanto mi riguarda noi italiani siamo ormai un popolo ( mediocre) di poeti, navigatori, santi e..scrittori.
      Gente che mi ritrovo a cliccare qui “mi piace” ( e io ho fatto verifiche sul mio account) solo per avere la mia attenzione, poi passo e mi ritrovo autori di libri, tomi di cucina ect ect

      Forse a te non capita. Sei una fortunata!
      A me mia sorella ebbe la felice idea di donarmi un romanzo di Insinna di tale scadente fattura da farmelo buttare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...