Salerno tra uno tsuzami e il Marsili

salerno.jpg

Grazie a Donato rilancio , fecondandolo con ulteriori notizie, un mio apporto vecchiotto, ma che fa la sua figura.

Con esso presento un aspetto di Salerno conosciuto solo agli addetti ai lavori.

Dedico a Donato questo contributo.

Alchimie

mostra tsunami-9838

Rimango in tema di catastrofi, ma mi sposto nel tempo.
Qualche  anno fa la Soprintendente dott.ssa Adele Campanelli ha voluto fortemente un evento : “Dopo lo tzunami” allestita nel Complesso Monumentale Santa Sofia.
Pochi mesi dopo la mostra è “sbarcata” al Museo archeologico di Paestum; si tratta di una storia tremenda e fascinosa della quale fu protagonista una terribile onda 40 secoli fa.

La mia città natale, come amo dire, è una millefoglie: sorta sul colle Bonadies come fortificazione romana, si è allungata a triangolo verso il basso. Le alluvioni non le son mancate e pure uno tzunami come raccontano i reperti agli addetti ai lavori..

Questa sua genesi ha lasciato una impronta che geologi, archeologi e molti altri stanno esaminando.

L’acqua. Spazio vitale, elemento propulsore in grado di creare. Ma anche di distruggere, attraverso catastrofi come alluvioni o maremoti.

Filo rosso – anzi azzurro, è il caso di dire…

View original post 78 altre parole

2 pensieri riguardo “Salerno tra uno tsuzami e il Marsili

  1. Grazie per la dedica!!! La storia è davvero interessante, così come l’evento voluto dalla Sovrintendenza. La natura è da sempre croce e delizia per l’uomo, quindi approfondire le conseguenze di un evento catastrofico come quello è sicuramente un modo per ricostruire un pezzo di storia di una comunità.

  2. Ciao Marzia. “si tratta di una storia tremenda e fascinosa della quale fu protagonista una terribile onda 40 secoli fa”. 40 secoli sono quattromila anni, giusto? Ed il supposto “schiaffo di Poseidon” che avrebbe colpito la Sardegna della prima eta’ del bronzo, “mettendo in ginocchio una intera civiltà mediterranea” risalirebbe appunto a circa 4 mila anni fa. Non sara’ stato lo stesso tsunami? Io lo penserei. Ma attenta- io e Marzia ne stiamo argomentando nel mio blog..-, non credo comunque che la Sardegna fosse Atlantide. Lo tsunami, si’; “Atlantide” e’ altra cosa. Niente, sto pensando che quanto accadde.. “a Salerno” abbia toccato anche noi. E’ possibile? Forse.. Ciao 🙂

    Marghian

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...