La vita e la sua qualità

12985450_889032294539322_3453524182394048472_n

Negli ultimi venti anni mi vado confrontando con la sofferenza prima di mia madre poi quella infinita di mia suocera. Alle 21 di stasera ha avuto una grave emorragia e stiamo di nuovo all’erta, attendendo..e nell’attesa i pensieri vagano..

Gli effetti della malattia e del dolore su di noi son innegabili.

Mi sento cambiata; mutato è il mio modo di essere; la mia posizione è mutata verso la vita e la morte. Ineluttabilmente e proprio ora che diventerò nonna.

Raggiungi i  tuoi 61 anni e ti chiedi: per me come sarà? Quali errori posso evitare? Come posso spegnermi senza dare angustie ai miei cari? Senza impedir loro di vivere serenamente?

Da tempo con mio marito abbiamo perso la serenità. Non riusciamo a progettare nulla; a Capodanno ho dovuto rinunciare a salire da mio figlio per questa situazione al tracollo.

E come noi chissà quanti parenti di ammalati, di moribondi che non riescono a morire, abbandonati magari perfino nelle corsie..

E ricordo una battuta di mio cognato chirurgo che ha la madre in condizioni penose.

Abbiamo allungato la vita con nuovi farmaci, ma non la sua qualità“.

Ecco questa è la riflessione che propongo stasera.

Non crediamo che i successi della medicina, i suoi passi in avanti abbiano una sola faccia: la medaglia ne ha due.

vita_b

Annunci

8 pensieri riguardo “La vita e la sua qualità

  1. Decisamente…per quanto i medici si impegnino siamo conseguenza di imperfezioni che portano allo spegnerci uno per uno. Ma quando un oggetto creato dall’uomo si rompe, non è lui stesso a poterlo mettere a posto? Cosi è anche per il progetto della vita…creata da qualcuno che non è un uomo e solo lui può aiutarci…

  2. C’é la vie … Vita e morte compongono il medesimo ciclo; per quanto individaulmente se ne possa accettare la fine, è estremamente difficile constatarlo, seguirlo ed assisterlo, in chi ci sta vicino, specilmente se non avviene in modo soft o “indolore”.
    Mi consola, a 62 anni, il non avere figli, anche se pavento il come possa essere la … fine 🙂
    Buona giornata.

    1. Pietro son certa che la tua Terza età sarà magnifica perchè sei in gamba e da te emana un amore per la vita e per la quotidianità, la creatività che saprà sempre sostenerti..
      Un abbraccio e grazie

    1. Donato, grazie per questa testimonianza..
      Ho fatto “outing” perchè stavo scoppiando e per far emergere anche il lato oscuro della vecchiaia e dell’agonia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...