Il passato è tra noi

DSCN9916[1]
C’era una volta una pianoforte di famiglia.
Per caso è stato fotografato qualche ora fa.
Scrivo per caso, solo perchè presa dalle incombenze e dagli irrinunciabili gravami del presente, ho dovuto accantonare le ricerche amate e relative agli oggetti di famiglia, alcuni dei quali risalgono al 1700.
Solo il web mi ha permesso un confronto con un restauratore che gentilmente può darmi delle indicazioni.

Un antenato di mia suocera ( che ancora non ho identificato) dopo il 1860 andò a Napoli presso lo storico negozio di pianoforti “Achille Scognamillo” a comprare questo gingillo che serbiamo con cura.

Il fondatore è  il papà Gabriele, infatti nella targhetta del mio pianoforte è evidente una “G”.

‘A puteca, come si chiamerebbe in dialetto, era sita in piazza San Ferdinando.

piazza

 
La cosa molto interessante però è che Achille Scognamillo è il nome d’arte di Achille Millo, celebre attore partenopeo.

DSCN9915[1]

E non finisce qui.
Per curiosità ho continuato ad indagare.
Ho scoperto che Gabriele Scognamillo, figlio di Gaetano e padre di Achille, fu fabbricante di pianoforti a Via Poerio n. 76 ed è nato a Napoli nel febbraio 1816.
A 20 anni comincia a lavorare da ebanista presso Hedrichg Gutwenger, fabbricante di pianoforti a Napoli nel 1820.

Successivamente con Bretschneider, Vincenzo Mach e Lapesa, al quale succede nel 1858 : questi gli fa cessione della sua fabbrica, ritenendolo il migliore dei suoi allievi.
Il Nostro costruisce per proprio conto pianoforti e possiede in deposito quelli delle principali fabbriche straniere.

Scusatemi se è poco quanto ho scoperto su Napoli..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...