Il dovere della memoria

unnamed

 

Questo post bilancia in qualche modo quanto ho evidenziato tempo fa e relativo alle troppe parole ed alle troppe immagini.

Dipende dal valore delle parole.

Quando son cronache o diari di guerra il discorso si fa serio e non certo sfuma nel mero narcisismo.

Ricevo regolarmente notizie dalla realtà aretina “Fondazione diaristica nazionale”  dei quali molti ignorano l’esistenza.

Il contatto arrivò tramite un diario che papà tenne durante la II guerra mondiale e che loro inserirono in un progetto.

Il 12 p.v. si terrà ad Arezzo un seminario, “Sguardi incrociati” relativo alla Grande Guerra

Sottotitolo “Sguardi incrociati: la storia, la lingua, il genere“.

Durante l’evento relativo a queste scritture, organizzato ad Arezzo presso il campus del Pionta del Dipartimento Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale(Università di Siena), verrà tracciata una panoramica sull’attività della fondazione negli ultimi anni.

Il seminario è curato e promosso dalla prof.ssa Patrizia Gabrielli, docente di Storia Contemporanea e autrice di volumi quali “Scenari di Guerra, parole di donne” e “Anni di novità e grandi cose” per la collana Storie italiane de Il Mulino.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...