Questa è Bellezza, altro che Miss Italia

Il testimone, forse, più attendibile della meraviglia che mi ha folgorato è Giorgio Vasari che definì il pavimento del Duomo dedicato alla Vergine Assunta”il più bello…, grande e magnifico… che mai fusse stato fatto”..
Come possiamo dargli torto..
Friedrich Ohly, medioevalista tedesco, intorno agli anni ’70 del secolo scorso, fu il primo a prefigurare una tematica comune, formulando una ipotesi: la presenza di un programma figurativo sebbene esso venne realizzato nei secoli da diversi artisti.

Son dogmi di fede che il pavimento è frutto di un programma che si è realizzato a partire dal Trecento fino all’Ottocento e che quel “dettaglio” del magnifico luogo sacro è sovrabbondante di bellezza.
E se molti artisti senesi misero mano alle cinquantasei tarsie, desidero evidenziare, di quei cartoni che ne prepararono la messa in opera, l’opera di un umbro che apprezzai nel Museo di Perugia: il Pinturicchio.
Lui, Bernardino di Betto, fu autore nel 1505 della tarsia con il Monte della Sapienza del quale inserisco l’immagine.

Immagine.jpg

Dinnanzi al Duomo c’è da rimanere in muto raccoglimento, ma derogo da questo atteggiamento perchè il pavimento è di una bellezza crudele: ti trafigge.
Il “Castissimum Virginis templum caste memento ingredi” ( ovvero ricordati di entrare castamente nel castissimo tempio della Vergine) accoglie il visitatore e dichiara la cifra stilistica del tempio già all’ingresso della navata centrale.
Va da sè che il pavimento è tutt’uno con la città che non lesinò di elargire denaro per la sua costruzione.
L’effetto è dirompente.

Dinnanzi agli occhi dello stupefatto visitatore si affollano tarsie raffiguranti Ermete Trismegisto, ben cinque Sibille, la lupa che allatta..e mi fermo qua. 

pavimentoduomo650

Tradizione esige che fu lui , caposcuola della pittura senese, ad inventare la stupefacente decorazione marmorea.

Per il già citato commesso marmoreo rimando qui, a chi ha più titolo e ruolo di me a descriverne la lavorazione sfacciatamente elaborata.

Qualcuno già con le valige pronte per le vacanze potrebbe obiettarmi: ” ma ti pare un argomento idoneo per le temperature che si stanno alzando?”.

Meraviglia  a parte ( mi ritengo una umile collaboratrice della sua divulgazione), ho un motivo.

Il pavimento sarà scoperto per quest’ Anno Santo.

Lo ha deciso l’ Opera della Metropolitana di Siena. E se lo dice lei tutti noi ci atteniamo!

Dal 29 giugno e fino al 31 luglio, che si aggiunge a quella consueta dal 18 agosto fino al 26 ottobre, questo splendore sarà fruibile ancora di più.

Un collega mi conferma che si tratta di una rara occasione.

 

 

13 thoughts on “Questa è Bellezza, altro che Miss Italia

    • Meno male…
      Per me è stata la più ardua impresa degli ultimi mesi sia per la complessità dell’impianto iconografico sia per quanto mio figlio me ne ha parlato.
      Non volevo rendere pesante un argomento così splendido..un giornalista di beni culturali ha compiti , a volte, che son sfide!

  1. Eccezionale! Ogni volta che vedo uno spettacolo simile, mi domando che fine abbia fatto la bravura di questi artisti. Ok, i tempi sono cambiati e committenze miliardarie da parte della Chiesa, oggigiorno, sono impensabili, ma non mi capacito di come dal punto di vista artistico tutto questo sia finito.

    • Visto Donato…
      Ma lo sai che le tue son le mie stesse riflessioni, ci avresti creduto…??
      Quando, per esempio, fotografo qui dei dettagli ( e parlo di un paesello dove Cristo non c’è mai arrivato) mi chiedo: ma perchè prima c’era cura persino di decorare le cornici delle finestre e oggi tutto è pervaso dal cattivo gusto, dall’incuria e dalla noncuranza?
      Abbiamo perduto il senso estetico?

      Non so darmi una risposta. E tu?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...