L’arcangelo dei longobardi

San Michele Monte Sant'Angelo

Il capo delle milizie celesti, dal medioevo in poi, ebbe un suo culto, suoi luoghi e persino una sua via. In tutto questo ci fu lo zampino dei Longobardi che riconoscevano in lui i connotati del loro amatissimo Dio Odino.

Fatta questa premessa, si rende necessario un breve cenno alla via Micaelica per introdurre la Grotta di San Michele sul Gargano, antro ipogeo, che ha in comune la stessa dedicazione con san Michele di San’Angelo a Fasanella (Sa) se non fosse che quest’ultima grotta è epigea.

Dovete sapere che a partire dal VII a. C. il culto di San Michele in ogni parte di Europa cominciò a diffondersi e sorsero numerosi chiese e santuari dedicati all’Arcangelo.

Come accade in maniera massiccia nei periodi bui ci si affida al cielo; molto presto i luoghi di culto coinvolti cominciarono ad essere battuti da migliaia di fedeli devoti al punto che si formò un percorso di pellegrinaggio vero e proprio.

Via_Micaelica.jpg

L’itinerario dell’immagine è stato definito e concordato a livello di Comunità Europea. Esso comprende un centinaio di tappe, srotolandosi dal grande santuario benedettino situato presso le coste della Normandia, Mont Saint-Michel, passando per la Sacra di San Michele in Val di Susa, proseguendo per Roma e planando nell’ Italia Meridionale.

In realtà il tracciato ricalca principalmente le vie consolari Casilina ed Appia Traiana, giungendo fino a Monte Sant’Angelo, dove tutto ebbe inizio.

Bene, torniamo a dedicarci all’antro dedicato a Monte Sant’Angelo.

Il sacro luogo convogliava l’interesse delle diverse forze che agivano nell’Italia Meridionale: a tal scopo assunse una precisa funzione politica, intrecciatasi strettamente con la storia dei Longobardi.

DSC07195-620x413

Il santuario di S.Michele si connotò fin dai suoi inizi per una valenza precisa di mediazione tra la promozione di una fede popolare e il consolidarsi di una politica religiosa.

Ad attestarlo interviene un consistente corpus epigrafico risalente a quell’epoca e iscrizioni di apparato volute dai duchi longobardi.

Rimando qui chi volesse approfondire.

 

3 thoughts on “L’arcangelo dei longobardi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...