Santa Maria del Piliere

Mantengo fede al preannunciato aggiornamento.piliere-2

La chiesa in oggetto è Santa Maria del Piliere a Palermo, nota per essere la chiesa delle acque miracolose.

Qualcuno potrebbe obbiettarmi: si va bene, ma perchè le dai spazio?

Per l’alone leggendario che la avvolge e per il profumo di Serpotta che la connota.

Le vicende legate alla sua nascita si incarnano nel sedicesimo secolo; vi si interfacciano, of course, vicende realmente accadute e leggende popolari.

Tra queste ultime una è interessante.

“Tradunt” che sotto la chiesa nel 1539 sia stato scoperto un pozzo dalle acque miracolose e che vi sia stata rinvenuta una statua raffigurante la Madonna con Bambino.

In seguito, per la statua venne trovata la giusta collocazione, ossia un pilastro di pietra ( in dialetto siciliano chiamasi pileri ).

La paternità, anzi maternità in questo caso, dell’edificio sacro è attribuita alla nobildonna palermitana Giulia de Panicolis. Annata 1542.

Dopo la sua morte, l’ uso della chiesa nel tempo venne concesso a diverse maestranze: i Calzettieri, gli Argentieri e gli Orefici, e finanche i Pizzicagnoli ( parliamo del 1600).

E furono proprio questi a commissionare parecchi lavori per abbellire l’edificio.

DSC02439

Statue di Profeti e Patriarchi di scuola serpottiana

L’ambiente interno è caratterizzato da decorazioni in stucco bianco e dorato che fanno da sfondo alle statue di Profeti e Patriarchi di scuola serpottiana e agli affreschi delle volte raffiguranti le storie di Sansone forse realizzate dal pittore palermitano Vito D’Anna.

Dopo aver digitato “serpottiana” mi urge un inciso.

Serpotta ( Giacomo, Palermo 1656 – 1732) oltre ad essere stato uno scultore e decoratore italiano brillò nell’arte dello stucco, inventando una tecnica dettaallustratura“.

E davanti all’arte di Giacomo Serpotta taccio.

serpotta.jpg

Serpotta, Oratorio di San Lorenzo a Palermo

4 thoughts on “Santa Maria del Piliere

  1. A me ne aveva parlato una siciliana tempo fa e avevo dei link,
    Poi , come al solito, mi son messa a studiare meglio, et voilà, ne è venuto fuori questo.
    Grazie per l’attenzione Gian Paolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...