Semplicemente grazie

Siamo foglie. In autunno, in estate…
Il più delle volte.
Voliamo via alla prima difficoltà.

Arretriamo. E’ sacrosanto, ma questo inibisce i nostri migliori slanci. Trasformiamo la vita in una sfida da vincere.
Uniamo le forze e tutto si rivelerà più semplice.
Ringrazio con questo post tutti coloro che hanno voluto lasciarmi in pubblico e in privato un segno tangibile della loro stima per ” ‘a criatura” di Dora e mia..

2015-08-17 09.06.04.jpg

Annunci

9 thoughts on “Semplicemente grazie

  1. Io invece ti ringrazio perchè queste parole mi hanno toccato…quelle prime tre righe sono piene di significato…! Eh in questo momento io ne ho la prova tangibile 😦

  2. per me… hai dato un volo e una danza a qualcosa che non sempre trovo la semplicità, il tempo calmo, perché viva oltre la misura del foglio

    ecco: semplicemente le piccole parole mutarono in galleggianti vivide foglie solidali nel vento d’ottobre

    grazie a te, anc’ora

    • Dora, non farmi commuovere.
      Sono facile alle emozioni soprattutto in questo periodo..e tu me ne hai date.
      Tu hai permesso, con la tua fiducia, la tua delicatezza e “vis” poetica, che questo piccolo miracolo si sia concretizzato.
      Ho voluto questo post come monito a chi crede che con l’individualismo si possa andare avanti..
      Tra poco preparo, stavolta mi sposto in Puglia, un nuovo montaggio…
      Ma domani: ora s’è fatto tardi…
      Condivido con te, dalla acuta e vivida sensibilità, una cosa che ho confezionato con le bacche raccolte..
      Lo vedi qua
      https://itinerariaterradistorieediemozioni.wordpress.com/

      Un abbraccio

      • sono stata in Puglia una decina d’anni fa… è una terra che mantiene qualcosa di selvatico e spero di tornarci un giorno
        quindi aspetto di vedere il tuo nuovo montaggio…

        ho dato appena un occhio al sito di cui mi hai lasciato il link… è sempre tuo?
        domani mi ci faccio un ‘viaggio’ più approfondito
        intanto guardo l’articolo che mi segnali

        Dò molto valore alla delicatezza negli incroci tra le creature e credo sia anche in quest’onda di sensibilità reciproca che sia venuto il piccolo miracolo
        Grazie, Marzia
        notte di sogni danzanti…

      • non si va avanti senza saper cogliere le onde che arrivano dagli altri e farle intrecciare con le nostre che partono da noi.

        “‘a criatura” tua e di Dora è un miracolo nato dall’incontro di due speciali “criature” ❤

        mi hai fatto ricordare la celebre e splendida poesia di Ungaretti con le tue foglie.

        🙂
        gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...