La masseria di Rosa

Mesdames et Messieurs anche stavolta credo di aver vinto la sfida..
La complicità con una donna, Rosa pugliese “doc”, mi è stata preziosa.

Annunci

13 pensieri riguardo “La masseria di Rosa

  1. adoro gli ulivi… quel senso di durata… l’abbraccio di secoli tra la natura e la cura di persone che amorevolmente restano accanto a queste creature e portano a noi i loro doni

    1. Hai colto a pieno la relazione tra l’albero sacro ai greci e l’uomo…
      Rosa ha fatto una scelta coraggiosa e ho voluto renderle omaggio.
      Buonanotte Dora cara ❤

  2. Oh, gli ulivi… L’amore che dura.
    E qui vi è la terra che dà i suoi preziosi frutti a chi l’ama, la cura, la preserva.
    L’oro dell’olio…
    Una regione straordinaria la Puglia
    Bello, Marzia.
    Complimenti per te e… Rosa.
    🙂
    gb
    Scusami, Marzia cara, se non sono venuta spesso nel tuo blog ultimamente.
    Sono stanchissima.

  3. Ottimo lavoro … soggetto eccelso, lo avevo intuito dall’annuncio con la foto che avresti affrontato gli ulivi; così grandi credo si trovino solo in Puglia, quindi avevi dato un ulteriore indizio ;).
    Un appunto di scarsa importanza: un paio di testi non consentono la lettura dell’ultima riga. Tuttavia se allungando di un paio di secondi la loro esposizione, si perdesse la continuità del filmato: meglio lasciarli come sono.

    Grazie, buona giornata 🙂

    1. Credimi Pietro, sul testo ho lavorato molto.
      L’editor di You Tube non permette molto…
      Ti ringrazio dei tuoi sempre preziosi suggerimenti.
      Il testo di Alex Zanotelli che tu hai sapientemente evidenziato sta arrivando nelle caselle di posta di tutti miei amici.

  4. L’ha ribloggato su Rural Soupe ha commentato:
    Ti ringrazio enormemente per questo meraviglioso regalo. Esalti la bellezza della mia terra e il nostro duro lavoro nel prenderci cura di un tesoro, gli olivi secolari, che non appartiene solo a me, ma a tutta l’umanità.
    Grazie davvero di cuore

    1. Abbiamo lo stesso sentire Rosa verso quanto ci han lasciato gli antenati ed,andando più indietro, i greci.
      Il mio è un omaggio al tuo duro lavoro che sta permettendo a quell’oliveto di non morire e alla scelta coraggiosa di vita che hai fatto.
      Tutta l’umanità non dovrebbe mai dimenticare il lascito che il passato ci ha affidato.
      Un abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...