Il giocattolo e il suo Museo

Domani è il turno dei giocattoli e di un Museo nel Cilento, a Massicelle per la precisione, dove ogni oggetto infantile ha patria da “la carruzzella” pugliese al “furrianughe” sardo, fino alla ‘naca e allo “sciuttapanni ” cilentani ed al “ratsche” austriaco. Son nomi diversi, lingue diverse per un comune denominatore, ossia il giocattolo, raccolto…

La nuova frontiera del Rijksmuseum

Dall’archeologo Alessandro Valenzano ho scoperto quanto di stupefacente ha creato il Rijksmuseum in Olanda, ente prestigioso. La volontà di pubblicizzarla non s’è fatta attendere. Per inciso, ci andrei anche solo per godere ( mai verbo è stato più appropriato!) delle opere di Rembrandt e di Vermeer come The Milkmaid. Ora il più famoso museo di Amsterdam offre…

Un bocconcino

Mentre scarico tutte le foto che ho scattate al mio piccolino, anticipo un boccone del mio prossimo aggiornamento.. Il quadro in basso ha un suo bel ruolo…

La mia Luce d’artista

Salerno è ormai meta turistica per via anche di “Luci d’artista”, manifestazione che colora, soprattutto “by night”, la mia città natale di suggestive visioni illuminate, sgargianti per cromatismi e forme. In questi giorni, spesso assolati, una passeggiata sul mare era d’obbligo. Vi lascio la foto della mia Luce d’artista, contando di aggiornare quanto prima.

In stand by

Non c’è meriggio o nuvola che tenga quando hai un pupetto di 5 mesi che non vedi da oltre due settimane… Mi mancano tanto il suo sorriso senza denti, quelle manine dalle dita lunghe, lo sguardo imbambolato, i suoi tentativi di parola. Come ogni bambino lui racchiude l’innocenza che abbiamo perduta insieme al candore. Ogni…

Ben arrivate in tavola Marche

Originally posted on CucinaVitali:
Per me, devo dire la verità, è oramai una consuetudine averle in tavola, da marchigiana DOC mi è impossibile rinunciare ai prodotti della mia terra, e da che vivo a Milano, ogni viaggio di ritorno da Petritoli prevede, e di fatto vede, la borsa con la quale mi riporto su qualche…

La strage di Pentidattilo

Colonia calcidese nel 640 a.C., il borgo fantasma ai piedi dell’Aspromonte che sorge arroccato sulla rupe del Monte Calvario, prende il nome dalla forma che richiama quella di una ciclopica mano con cinque dita, e da cui deriva il nome: penta + daktylos = cinque dita. Fu centro economico anche se non si crede, ma…

Il paese in punta di tacco

Esorcizzo le nauseanti e inutili chiacchiere delle arene sul referendum con il mistero.. Vi è mai capitato di sentir parlare di Pentedattilo sulla punta dello stivale in provincia di Reggio Calabria? E’ uno dei tanti paesi fantasmi della nostra Penisola. Me lo ha fatto conoscere uno dei tanti scatti  si un calabrese “doc”, Saverio Corigliano. …

Storia e gioielli di Farfa

In epoche come la nostra rivolgersi all’arte e alla bellezza può avere ricadute sull’umore, provato da scandali, referendum ( sigh!)e affini. Eccovi un video sull’Abbazia della Sabina. Voluta da un santo siriano, Farfa venne distrutta dai longobardi, riedificata da un savoiardo in seguito ad una visione ed, in ultimo, resa ricca, prima dalle donazioni longobarde,…

Antipasto

Carlo Magno e i benedettini per una abbazia che celebra l’arte dal Medioevo al Barocco con una basilica a tre navate, divise da due filari di eleganti colonne joniche. Presto ne accennerò.