Il Dio fiume di Catania

fontanaamenano11.jpg

Stavolta, per accennare alla fontana della quale ho promesso di occuparmi, parto da un fiume che dà il nome alla stessa: lAmenano, ovvero un corso d’acqua perenne della Sicilia orientale che sfocia in mare nel golfo di Catania.

Dovete sapere che questo era un dio-fiume venerato a Catania in epoca classica.

Figuratevi che risultava impresso sulle monete dell’antica Katane con l’aspetto di toro androprosopo, cioè il toro con il volto di uomo, che indica con la zampa sinistra il basso, ossia il mistero che il sottosuolo siciliano nasconde: rimane ignoto dove possano trovarsi le sue sorgenti, se presso Randazzo, Nicolosi o altrove.

g265_zps380208a2

La fontana ottocentesca che si erge tra il lato sud di piazza del Duomo e di fronte al palazzo degli Elefanti fu voluta quale simbolo dell’uomo che riesce a domare la natura; i catanesi erano riusciti in quell’anno ( 1867) finalmente a regolamentare il corso dell’Amenano che per lungo tempo aveva reso l’area paludosa e soggetta a straripamenti..

La paternità del gingillo di marmo è dello scultore Tito Angelini. 

L’Amenano è raffigurato ritto in piedi con una cornucopia, simbolo di fertilità ed abbondanza che trasborda l’acqua e si riversa in una piccola vasca sottostante a forma di conchiglia ed a bordo bombato.

Come si può notare dall’immagine il giovane non è solo: ai due lati ecco due tritoni dai muscoli in tensione. Essi concorrono a riversare l’acqua dalla quale nasce una cascata che precipita in modo uniforme sul basamento con lo stemma cittadino, trasmettendo in chi guarda l’effetto di un lenzuolo steso.

2 thoughts on “Il Dio fiume di Catania

  1. Ho avuto la fortuna di lavorare al così detto “palazzo di l’acqua o’linzolu” (che è il nome che in siciliano diamo a questa fontana, in quanto la cascata d’acqua ricorda un lenzuolo), ovvero il palazzo che si intravede sulla destra della foto. Questa meraviglia mi ha dato il buongiorno per due anni! Una piccola curiosità a riguardo: è stata recentemente ristrutturata dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti di Catania, e devo dire che hanno fatto un ottimo lavoro.

    • Ma che bella notizia mi lascia Laurannese!
      Oltre all’informazione sul nome che davvero date all’acqua che scende.
      A breve aggiorno con un altro sito siciliano..chissà se conosci..😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...