Auguri a…

Avrei voluto creare un montaggio per lasciarvi i miei auguri, ma ho inflazionato questo spazio e ve lo risparmio.
Buon Capodanno a tutti i bambini.. A chi , soprattutto, è triste o solo.  E leggo tanta tristezza in giro.
A chi è lontano dai suoi cari.

In questi giorni nel 1976 moriva di cancro mio suocero Angelo, pertanto la mia commossa partecipazione e il mio pensiero va a chi è in un letto di ospedale, a chi è malato terminale..

A chi ha perso la speranza, che mai andrebbe persa…

Il vascello del Papa

Prima di lasciare questo silenzio e riabbracciare in un colpo solo il mio nipotino e mio figlio lontano, lascio un boccone di arte e di bellezza misconosciuta.

Questo è l’unico video ( mediocre, ahimè) che ci mostra la Fontana della Galea ( o Galera) nei Giardini Vaticani descritta da Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, come  uno scafo di piombo ricoperto di fogli pure di piombo, tre alberi con gabbie, alcune vele in lastre di piombo e stendardi, 64 cannoncini da cui fuoriuscivano zampilli d’acqua

Dopo il recente restauro son riapparsi freschi e vivi i colori così raccontati un volume da Maria Antonietta De Angelis ( responsabile dell’Archivio Storico dei Musei Vaticani, ndr): di “travertino”, di “cortina”, di trasparente “color d’aria” .

Riportati sul prospetto settecentesco della Fontana della Galea o Galera (secondo la lezione linguistica in uso fino all’Ottocento),  ingioiellano la barca a forma di nave da guerra armata di cannoni, vele al vento, un “marchingegno” che esibiscono i Giardini Vaticani.
Paternità: lo stagnaro Carlo Giuseppe Bassetti.

La suddetta studiosa ha condotto ricerche sui “conti” del primo Seicento stilati da muratori e stagnari dei Sacri Palazzi, appurando che la fontana fu voluta da Papa Paolo V.

Si è compreso che sotto tutti i detriti del tempo si celava, già nel 1600, un massivo rifacimento di quella che era la peschiera di papa Giulio III;  il vascello è un’aggiunta successiva: inizialmente non era nemmeno previsto.

Di quell’intervento datato 1603 la studiosa asserisce parla come di un intervento di molta maggior mole e impatto visivo in quanto trasformò l’antica struttura di rocce in un organismo molto complesso. Qui per conoscere ulteriori notizie.

conferenza_25_fontana_galea_dettaglio

Nella barca trova posto anche una scena mitologica.
La si ammira nella nicchia centrale: la metamorfosi delle tre sorelle di Fetonte, le Eliadi, in alberi di pioppo, e del suo amico Cicno in un cigno dalla voce melodiosa.
Fu lo scultore Gaspare Sibilla a creare il fondo in stucco a basso e altorilievo e il fiume Po in scultura di marmo a tuttotondo.

Sulo a Napoli o’ sanno fa’

Qualche anno fa dedicai attenzione ad una realtà piccola imprenditoriale nata tra le sbarre.

Spero che questa iniziativa viva ancora…

image
In origine l’idea imprenditoriale ha voluto coinvolgere le donne ristrette nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli ed è un progetto pilota che si concretizza nella produzione del caffè “Lazzarelle”, un prodotto confezionato in Campania ed al quale non manca nulla, né la qualità superiore né la manifattura artigianale.

Sembra un miracolo in questo meridione lacerato, ma è appena, si fa per dire, un progetto che sul sociale basa la sua forza d’urto.
La miscela di caffè proviene da Brasile, Costa Rica, Colombia, Guatemala, India e Uganda. Ma la novità più dirompente non è il prodotto, bensì la manifattura, condotta da dieci donne detenute presso la Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli.

Loro, il baricentro dell’azione sociale, procedono alla lavorazione della miscela di un caffè che si può dire solidale a tutti gli effetti. 

1462033717