Una dritta

L’arte è l’unica via di salvezza, l’unico battistrada in un caos come quello odierno.

Io sono una militante. Una alla quale non spaventa mettersi in gioco.

Ora sono un pugile a tappeto ma una cosa la affermo con forza:”Bisogna resistere. Questa è una guerra. Non la diamo vinta al pessimismo, pur legittimo, dilagante”.

Datevi all’arte, fruitela o regalatevi momenti di creatività.

Con i sassi come fa Svirgola, con i versi, con le mani in pasta, in cucina e nelle tempere, sulla tastiera di un pianoforte.

colori-motivandome-916x377.jpg

Mi son comprata colori e un oggetto in legno da decorare con delle mascherine.

Darsi all’arte non richiede specializzazioni, ma un cuore aperto, lasciarsi andare.

Annunci

29 pensieri riguardo “Una dritta

  1. Proprio così Marzia! Ognuno di noi ha una propensione se non due o tre o dieci e magari nn sa di averle…. il potenziale umano è inesplorabile e sconfinato. Per quanto mi riguarda la passione per la cucina mi ha portato fuori dai miei dolori, mi ha curato e lo fa tutte le volte che la mia mente si immerge totalmente in quella creatività terapeutica che mi inebria e mi dona felicità 🌻Grazie per il tuo scritto🌞e Buona Domenica

    1. E secondo te io non ti ho pensata mentre digitavo ( lacrimando…ebbene sì: il raffreddore non mi da tregua) …????
      Io pure mi cimento, ma mi devo limitare dato il sovrappeso mio e di mio marito.
      😉
      Avevo persino pensato alla soluzione dell’ Home restaurant !

    1. Sapessi, Silvia, quanto mi piacerebbe creare una scena così tra la gente…
      Hai mai letto di un apparente sconosciuto ( ma era una grande artista del quale mi sfugge il nome) che fece una “perfomanse” in pubblico?
      Non sapevano che fosse lui e lo ignorarono.

      1. sì sì, un violinista mi pare, di fama mondiale, ma l’ha fatto anche Elisa che si è messa a suonare la chitarra e a cantare seduta per terra nella metropolitana di Roma 😉

        1. FONTE ANSA

          “È chiaro ormai da molti anni che alla fine del percorso scolastico troppi ragazzi scrivono male in italiano, leggono poco e faticano a esprimersi oralmente”.
          Comincia così la lettera firmata già da oltre 600 docenti universitari che chiedono al governo e al parlamento “interventi urgenti” per rimediare alle carenze in italiano dei loro studenti.
          L’iniziativa è promossa dal gruppo di Firenze per la scuola del merito e della responsabilità.
          “Da tempo – si legge nella lettera – i docenti universitari denunciano le carenze linguistiche dei loro studenti (grammatica, sintassi, lessico), con errori appena tollerabili in terza elementare. Nel tentativo di porvi rimedio, alcune facoltà hanno persino attivato corsi di recupero di lingua italiana”.
          La lettera porta la firma, tra gli altri, di accademici della Crusca, di linguisti, docenti di letteratura italiana e di diritto, storici, ma anche filosofi, sociologi, economisti.

  2. L’arte salva la vita di ogni uomo! Ma quante persone restano passive, godendosela senza farla. Secondo me tutti dovremmo essere educati per diventare artisti prima che tecnici specializzati in qualunque altra cosa…

    1. Io pure lo credo, basta trovare la chiave di volta della propria creatività.
      Ognuno può ( e forse lo deve perfino a se stesso, alla propria salute mentale) dare all’arte almeno 10 minuti al giorno della sua giornata.

  3. Sono curiosa di vedere le tue maschere. Molto. Davvero credo che l’arte sia una via di salvezza. Nei momenti più cupi della mia esistenza talvolta una sola frase di un libro, una sola parola ben assestata al momento giusto o una immagine di bellezza, hanno costituito per me una fune. Ed anche la pietre degli ultimi mesi sono state un’ancora nella tempesta. Grazie per la nomination. 🙂

    1. Concordo..
      Basta a volta anche un meriggio infuocato, il cadere di una foglia rossa d’autunno…
      Per mascherine intendo quelle forme che son vuote e da riempire con il colore; poi si tolgono e rimane la forma..
      Non so come farti capir meglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...