“Non andartene docile in quella buona notte “

Sono sempre stata molto presa dalla sua geniale vis poetica.

Quando ho letto com’è morto, ho sentito di dovergli rendere omaggio.

Ad un anno dalla morte I. Stravinsky compose il pezzo In memoriam Dylan Thomas per quartetto d’archi, quattro tromboni e voce maschile.

Bob Dylan ( Robert Allen Zimmerman ) e Tiziano Sclavi si ispirarono a lui.

Il grande poeta gallese scrisse i versi per il padre morente.

Annunci

26 pensieri riguardo ““Non andartene docile in quella buona notte “

    1. Beh, Dylan fece vivere al suo tempo una stagione creativa straordinaria, collocandosi, sì, sulla linea di William Blake e di G.M. Hopkins, ma con il vortice come connotato..

        1. si…suoni che danzano oltre i confini…pensa che Zumthor nel suo volume “la presenza della voce” Cita Bob Dylan come nuova voce aedica.

        2. Spero di non aver causato fraintendimenti.
          La lirica è di Dylan Thomas (Swansea, 27 ottobre 1914 – New York, 9 novembre 1953) poeta, scrittore e drammaturgo gallese.

        3. Si lo so ed è chiaro…mi riferivo al collegamento tra Dylan Thomas e Bob Dylan… il poeta gallese ha già tutto dell’antico menestrello com’è nella tradizione di quella terra di cantori

        4. Sì, ma non ho ben chiaro il riferimento che hai fatto al Mr Tamburine di Bob in riferimento al montaggio…
          Il raffreddore influisce negativamente sui miei processi neuronali
          😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...