Melodie immortali

Scritta nel 1917 da Libero Bovio, autore di moltissime altre canzoni napoletane di successo come Lacreme napulitane, Silenzio cantatore, Tu ca nun chiagne, ‘O Paese d’o sole, Zappatore, Chiove, Signorinella, Guapparia, venne musicata da Gaetano Lama a tempo di valzer.

Annunci

11 commenti Aggiungi il tuo

  1. Pietro Barnabe' ha detto:

    Grazie per questa perla.
    🙂

    1. marzia ha detto:

      Le perle si condividono, lo sai..con amici come te
      Un bacio

      1. Pietro Barnabe' ha detto:

        Grazie … Un abbraccio 🙂

  2. titti onweb ha detto:

    Ciao Maria….. ti dico che adoro questo pezzo! Lui è anche l’autore di Passione, giusto?💋

    1. marzia ha detto:

      Sì, credo di sì…
      Ti sto scrivendo …
      BACI

      1. titti onweb ha detto:

        Poi guardo….oggi giornatina luuuunga☺

  3. angelaaloe ha detto:

    Molto bella l’interpretazione della Sastri. Delle canzoni citate sono particolarmente legata a Tu ca nun chiagne, nella versione cantata da Ranieri, perché era tra quelle che ascoltavo in macchina con papà da piccola.

    1. marzia ha detto:

      Questa della Sastri non troverebbe concorde Franz ( lo frequenti?): in una interpretazione la trova teatrale.
      Mah!
      Le versioni legate agli affetti son quelle che ci rimangono impigliate nel cuore..
      Ma papà tuo è un estimatore o è napoletano?

      1. angelaaloe ha detto:

        Siamo campani. Papà amava tutta la bella musica, anche quella lirica.

        1. marzia ha detto:

          Ecco spiegato!
          Ti lascio un omaggio

        2. angelaaloe ha detto:

          Grazie!😍❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...