Il paese che mi ospita

Ho voluto dedicare un montaggio al paese che mi ospita, Sacco, e dove son nati i miei suoceri e parte della famiglia di mia suocera vive dal 1700.
Ho molte foto mie, ma invece di cercarle ho preferito adoperare quelle scattate da altri..

Annunci

17 pensieri riguardo “Il paese che mi ospita

      1. ruderi e zone semiabbandonate ce ne sono anche qui,penso che nell’entroterra sia abbastanza comune,però anche antichi ruderi suscitano un certo fascino su chi è curioso di ricomporre tasselli di storia della propria terra.Ben fatto il tuo lavoro.Un bacio!

        1. Sì, pure su di me esercitano una seduzione ineludibile.
          Una volta, avendo la maledetta digitale con me ( maledetta perchè manco due settimane dall’ acquisto l’ho dovuto mandare in Assistenza), fotografai una decina di volte un rudere divorato dall’erba.
          Grazie Daniela!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...