Dal Cilento con dolore

Stavolta le foto del montaggio son mie. Questo è il presente e il futuro di questi paesi abbandonati…

Annunci

21 pensieri riguardo “Dal Cilento con dolore

      1. Guarda, a livelli diversi, ma è cosi quasi ovunque … file di saracinesche abbassate, negozi che non riapriranno, è la visione che ci accompagna nelle periferie delle grandi città.
        Ciao Buona serata 🙂

  1. molto triste ma la realtà purtroppo è quella,perdiamo ogni giorno il contatto con un passato di cui abbiamo dissanguato lentamente e inesorabilmente la vitalità e la forza…brava Marzia,oltre al montaggio video,molto belle anche le parole.Ciao

    1. E dire che son proprio posti così ad affascinarci: forse perchè, sebbene inconsciamente, ci rendiamo conto di quanto abbiamo perduto?
      Grazie Daniela . 🙂

      1. anche consciamente…credimi ,mi si stringe il cuore a veder interi borghi e interi quartieri di città senza più negozi a favore di quei megaipermercati che si somigliano tutti e dove tutti ci sentiamo come polli in batteria…manca la possibilità di scegliere,di avere un contatto di fiducia con persone che da una vita erano un po’ il punto di riferimento per le nostre giornate. Ora tutto è freddo e precostruito…

        1. Daniela, secondo me siamo in molti a detestare questi cambiamenti in peggio…
          Qui, da questo punto di vista, non posso lamentarmi, ma temo l’invadenza che è propria dei paesini.
          Buona giornata!

  2. Solo pochi fantasmi che si aggirano ancora …di un passato che con il tempo rimpiangeranno specialmente i nostri figli,noi siamo i più fortunati ad averlo vissuto.
    Bella l’atmosfera e le tue parole.
    Grazie cara Marzia
    Ti auguro una notte serena♥

    1. Mi chiedo cosa troverà mio nipote, quale realtà gli si parerà dinnanzi.
      Felice che ti sia piaciuto anche questo.
      Ti auguro una splendida giornata, Caterina

  3. Questo video è meraviglioso. Un video che denuncia una grave situazione, forse irreversibile. Paesi abbandonati, luoghi dimenticati, eppure, proprio per questo, diventa simbolo di una situazione, un pezzo di video-arte (compresi i bellissimi versi). Mi sono emozionato.

    1. Ne stavo parlando con mio marito, sai..
      In queste zolle di Sud si perdono colpi.
      Avevamo un ristorante con un forno a legna e pizze ottime; ora che la moglie ha accettato l’incarico ed è venuta a Nord ad insegnare ha quasi chiuso.
      Mi sento mancare i pezzi sotto i piedi ed è un processo credo irreversibile.
      Grazie del tuo apprezzamento e della tua condivisione

        1. Io mi rattristo pensando ai mestieri perduti, alle prassi perdute, quelle delle quali nulla sapranno le nuove generazioni.
          Sapessi un pastore quanto ha da insegnare!

        2. Tanta perizia, tanta capacità, esperienza, tramandate di generazione in generazione, che scompariranno in pochi anni.

  4. Quanto va perduto.
    E tu sai far sentire tutta la tristezza dell’abbandono…
    Grande lavoro questo tuo, Marzia.
    Grazie.
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...