Quel burlone di Massimiliano

a8ce04999e61270a05c0d820fe5d30ab

L’elmo del post precedente rientra nel genere degli Armet. Copio e incollo da un sito. Si tratta di “elmi apribili che coprivano interamente il volto del proprio utilizzatore che si svilupparono in Europa durante il XV secolo. L’armet era particolarmente pregevole perché consentiva al cavaliere di utilizzare liberamente la testa avendo una visuale sufficiente di fronte a sé, ma anche di proteggerlo contro le più terribili stoccate di lancia. Questo elmo era originariamente dotato di placche d’argento sulla nuca, mentre di fronte era decorato con del velluto.”
Quel curioso arnese del quale vedete in basso la foto venne regalato ad Enrico VIII dal burlone Massimiliano I d’Asburgo.
Devo approfondire.
La forma dell’elmo altro non è che la caricatura di Enrico VIII che vantava, diciamo così, un grosso naso aquilino, per via della miopia un paio di occhiali sul naso ed un labbro inferiore sporgente. In aggiunta Massimiliano volle le corna da caprone.

ritratto-di-enrico-viii-dipinto-da-hans-holbein-corbis.jpg

Realizzato da un valido armiere austriaco, Konrad Seusenhofer, fu risparmiato dalle distruzioni belliche proprio per la sua forma particolare.

Annunci

4 pensieri su “Quel burlone di Massimiliano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...