La più bella del reame

Rilancio un post vecchiotto, ma che riporta dati interessanti, secondo me.

Alchimie

Da pochissimo ne ho incontrata la storia grazie al numero di lunedì del Corriere della Sera.
Lei era di nobili origini, ma non fu questo ad affidarla all’immortalità nè il matrimonio con un maturo Amerigo Vespucci.
Simonetta divenne l’ ideale incarnato di bellezza femminile. Vi par poco?

Ammirata da tutta Firenze per la sua straordinaria avvenenza, divenne un mito per la sua morte prematura (1476) a soli ventitré anni.
Ispiratrice di (nientepopòdimeno) Sandro Botticelli, venne da lui effigiata nella Nascita di Venere; anche Piero di Cosimo ne fu un appassionato estimatore, dedicandole il ritratto del Museo Condé.
Simonetta appare effigiata a mezza figura di profilo, voltata verso sinistra e sullo sfondo di un paesaggio aperto, arido a sinistra e rigoglioso a destra.

Una nube scura esalta per contrasto il profilo purissimo del volto, dalla carnagione chiarissima.

Tradizionalmente viene identificato come un ritratto nelle vesti di Cleopatra, per il seno…

View original post 34 altre parole

Annunci

One thought on “La più bella del reame

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...