Et voilà, il romanico è servito

Dedico, come promesso, a Giancarlo questo post.

Edificata in seguito alla Battaglia di Ourique del 1139 per volontà di Afonso Henriques, primo Re del Portogallo come reame indipendente, la vecchia Cattedrale di Coimbra è l’esempio più rappresentativo dell’architettura romanica portoghese.

Ha l’aspetto di una fortezza, il luogo di culto, con  le sue forme molto squadrate e le merlature, quelle le strette finestre inferiori, dall’aspetto quasi di feritoie; il suo look testimonia un’epoca di sbarchi molto più insidiosi dei nostri.

Nel 1500 la Cattedrale fu impreziosita dalla costruzione della Porta especiosa, ovvero da un portale monumentale a tre livelli, dall’ampliamento delle absidi e dalle decorazioni aggiunte lungo le navate, spesso in ceramica policroma. Paternità “doc”: Andrea Sansovino, ma c’è da stupirsi?


Coimbra, Porta Speciosa della Cattedrale.jpg

Attivo in Portogallo, il Sansovino fu tra i primi diffusori dell’arte rinascimentale italiana in Europa che inaugurò con questa “puerta” spettacolare.

E se l’alta navata dal soffitto a botte conserva ancora le sue peculiarità romaniche, 
gli altari laterali e alcune tombe testimoniano lo stile gotico; esse presentano vivaci piastrelle andaluse. 

 

Annunci

3 pensieri riguardo “Et voilà, il romanico è servito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...