Una bellezza tutta aquilana

Faccio fede alla mia promessa espressa in questo post.

Si tratta dell’interno della chiesa di San Silvestro a L’Aquila.

18557061_1651985118163213_8574270664754801677_n

Il luogo di culto aquilano serba interessanti testimonianze pittoriche di diverse epoche. Un esempio su tutti? La ricca decorazione della cappella Branconio, impreziosita un tempo dalla pala della Visitazione di Raffaello (oggi sostituita da una copia) portata a Madrid per volontà del re di Spagna Filippo IV nel 1655.

Come non citare l’arcosolio dipinto con una Madonna in trono e Bambino tra S. Sebastiano e S. Rocco di Francesco da Montereale e una scena raffigurante un battesimo.

Ma forse il culmine della bellezza è raggiunto dal vasto ciclo di affreschi che si snoda tra il catino absidale, la volta presbiteriale e l’arco trionfale. Il ciclo, eclissato dalle sovrastrutture barocche, è stato riscoperto solo nel 1946 ed è quanto rimane della originale decorazione pittorica realizzata nel Quattrocento per la chiesa gotica; come suggeriscono i frammenti dipinti del finto loggiato, gli affreschi dovevano estendersi anche lungo le pareti del presbiterio, probabilmente con una serie di storie mariane, cristologiche o agiografiche.

18486416_1651984888163236_4233890005797557331_n.jpg

Al centro del catino absidale sullo sfondo blu di un cielo stellato troviamo il Cristo in Maestà entro una mandorla sorretta da angeli dalle lunghe e vibranti ali, intorno i simboli degli Evangelisti ed inginocchiati la Madonna e S. Giovanni Battista oranti.
Al di sotto, serrati uno accanto all’altro, si stagliano le imponenti figure degli Apostoli.
E se nella volta del presbiterio campeggia la Madonna con il Bambino, chiusa entro una mandorla contornata da angioletti e definita da un triplice giro di colori, degno di nota è la posa assunta dal Bambino con una mano piegata nell’atto di conferire la Benedizione e l’altra nel gesto tenero e infantile dell’indice portato in bocca. Completa la composizione una variopinta teoria di angeli, alcuni dei quali suonano strumenti musicali.

Annunci

2 pensieri riguardo “Una bellezza tutta aquilana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...