Once upon a time

Il territorio della “Grotta della Cunzirìa” è noto per l’armistizio di Cassibile, un accordo siglato segretamente il 3 settembre del 1943.

2351_24.jpg

La Necropoli del fiume Cassibile rappresenta uno dei più grandi gruppi funerari e rocciosi della Sicilia protostorica.

Si tratta di circa 2000 tombe tagliate in pietra, scavate tra l’undicesimo e il IX secolo a.C., che si aggrappano ad una parete rocciosa affacciata sulla pianura meridionale di Siracusa.
Vennero utilizzate dai siculi grazie allo sfruttamento di un anfratto naturale nella parete opposta a quella dei Dieri (volgarmente conosciuti come dderii, è un villaggio bizantino o grotte re tri pirati che costituiscono un complesso rupestre di tipo trogloditico) e la presenza di una sorgente d’acqua potabile.

Per accedere alla grotta della Conceria (Cunziria) si deve imbocare un pericolosissimo sentiero a strapiombo nella cava. Nei secoli questo complesso rupestre è stato abitato e sfruttato: dai siculi che lo realizzarono, dai bizantini, dagli arabi che vi realizzarono la conceria delle pelli (da qui il nome Cunziria), fino all’ottocento quando i briganti la utilizzarono come rifugio (da cui il nome “grotta dei briganti).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...