Storie di un paese

Mio marito ha messo a disposizione della crescita di questo borgo (Sacco, Salerno) la telecamera e le nostre rispettive perizie. Perchè? Per raccontare un vissuto e una identità dei quali nessuno si interessa.

Il sogno del doge

Si era nel 1234 quando il doge Jacopo Tiepolo ebbe un sogno e vide l’oratorio di San Daniele e l’acquitrinosa zona circostante piena di meravigliosi fiori, sui quali volavano bianche colombe con una croce d’oro in fronte. Il sogno continua così. Il doge vide due angeli scesi dal cielo che spargevano soavi profumi con turiboli….

Un fuori programma

Oggi ci si prepara alla Festa di domani quando si celebra la S.S. Madonna degli Angeli. W la Festa! W la banda!