Sua Maestà M.A.

Immagineregina.jpg

Parte del “gossip” che sto per rivelare è buona parte merito della prima cameriera della regina Maria Antonietta di Francia, Jeanne Louise Henriette Campan, meglio nota come Madame Campan.

Era il 1770 quando fu nominata première femme de chambre della regina.

E’ pur vero che molti segreti della donna più celebre di Francia erano nelle mani di colei che fu soprannominata ministro della moda dai suoi detrattori, ossia la modista di Maria Antonietta, Marie-Jeanne Rose Bertin

La bellezza della Regina era affare di Stato: doveva sedurre il re e dargli un erede maschio.

Così che sua madre Maria Teresa in una lettera datata 1° novembre 1770 la esorta con queste parole: Vi prego, non lasciatevi andare alla trascuratezza; non si confà alla vostra età, e ancor meno alla vostra condizione; essa porta con sé sporcizia, sciatteria, e indifferenza anche in altre sfere, e sarebbe un male per voi.

Ma si sbagliava: Maria Antonietta teneva molto sua persona e alla sua immagine. Pertanto non solo vesti, acconciature e gioielli occupavano la sua giornata ma anche la cura del corpo e la scelta dei profumi. 

Lo si evince anche dal primo ritratto che la sua amica e pittrice Élisabeth Vigée-Le Brun le confezionò.

 Marie_Antoinette_Adult.jpg

Maria Antonietta seguì la moda del tempo truccandosi molto: nei ritratti veniva tutto ingentilito, anche perché venivano eseguiti di giorno, alla luce naturale, quando le dame non si truccavano troppo.

L’eccesso lo si raggiungeva la sera, quando l’illuminazione fioca delle candele richiedeva trucchi forti e contrasti accesi. Giuseppe II ( suo fratello) rimase letteralmente sbalordito da come le dame a Versailles, apparissero mostruose, truccate con un cerone molto pesante, le guance rese rubizze con il rouge e le labbra tinte con diverse tonalità, a seconda dell’età della signora (rosso per le giovani, rosso scuro per le signore attempate).
 

Annunci