Il semplice “ninno” di Alfonso

Vale la pena di riascoltare questa melodia struggente…

Alchimie

A scrivere questo masterpiece in dialetto fu un figlio di Napoli, lui , poi divenuto vescovo e persino santo..

View original post

Annunci

Umanità e amore

25589909_1749063755124106_2094707598_n

La vicesindaco mi ha recapito la locandina degli eventi qui, in un paese di 350 anime.
Il 29 toccherà a me e a mio marito animare la serata.

Mio padre ne sarebbe fiero.

L’ho incontrato a casa sua, con il solito catetere e il volto color cenere. Non riusciva a deglutire nemmeno il latte sebbene fosse seduto.

Si stenta a riconoscere in quella figura l’uomo che era fino a pochi mesi fa, una persona alacre, che non amava sentirsi piangere addosso nè si piangeva addosso.

Con la fierezza e la lucidità che lo stanno contraddistinguendo sempre più mi ha detto:” Niente ospedale, direttamente nella bara”.

Mia sorella Giovanna ha voluto 4 persone che vi si avvicendano in una gara di affetto che per noi familiari è commovente. Tra esse una infermiera.

Si chiama Mimmo il signore che fa le notti e con  mio padre sta legando molto. Ieri gli ha portato uno scaldamani e papà si è commosso.

Lo ha ringraziato e lui di contro ha risposto:”Sono io che ringrazio voi: dovevo conoscervi prima”.