Luce e sue influenze sulle opere – Laboratorio di restauro — Arte&Cultura

Dal carissimo Pietro prelevo questo post..

La luce è un insieme di radiazioni che costituisce una fonte di energia.Concentrazione ed eccessi di radiazioni luminose possono modificare sostanzialmente le condizioni microclimatiche ambientali, con conseguente innesco di processi di degrado. Sorgente: Luce e sue influenze sulle opere – Laboratorio di restauro

via Luce e sue influenze sulle opere – Laboratorio di restauro — Arte&Cultura

Annunci

Ma che bel castello…

Come promesso, eccomi ad accennarvi al maniero trentino.
Esso è un castello misterioso e affascinante. Visto dalla strada che sale da Dro, mostra una compatta muraglia ghibellina dalla quale svetta, esile e solitaria, la torre perfettamente integra usata come sede da un antico castelliere.
Il Castello di Drena si estende sul suggestivo deserto delle Marocche, un fenomeno naturale di natura glaciale che ha portato alla formazione di una distesa di macigni di 187 milioni di metri cubi. Probabilmente Castel Drena sorse su un preesistente villaggio preistorico nel XII secolo.
Proprietario la famiglia da Seiano,  lo usarono come strumento di controllo delle vie di comunicazione tra Trento e il Garda. Castel Drena fu fatto erigere nel corso del XII secolo, probabilmente su un preesistente villaggio preistorico, e nel 1175 fu venduto dai Signori da Saiano alla famiglia d’Arco, che lo resero un efficiente strumento di controllo sulla zona compresa tra il Garda e Trento. Nel ‘700, durante la guerra di secessione spagnola, Castel Drena fu assaltato e dato alle fiamme dall’esercito franco- spagnolo. Dopo un lungo periodo di decadenza, che durò fino ai nostri giorni, la Provincia Autonoma di Trento si occupò di sottoporre il maniero ad un’attenta opera di restauro.
E’ possibile visitare il complesso costituito da una cinta ghibellina che racchiude i resti del palazzo comitale, di una piccola cappella e di altri edifici. Su tutto svetta la torre trecentesca, alta 25 metri, dalla cui cima si può ammirare la suggestiva pietraia delle 
Leggende
Rumori, passi, urla e cigolii, chi si è recato in visita nel castello afferma di sentirvi strane presenze. Secondo alcune ipotesi si tratterebbe dei fantasmi dei soldati, morti all’interno che fanno ancora la guardia al maniero. Qualche altra ipotesi parla di un uomo e una donna, giustiziati fra le mura. Ma qualcuno afferma che vi sia un grande tesoro sepolto da qualche parte e che il diavolo stesso lo custodisca.