La Tabula di Eremia Celebi K’eomiwrchean

il

018

La Tabula Corographica Armenica è un rotolo ritrovato solo nel 1991 dopo tre secoli di abbandono. In esso è raccontata l’Armenia e vi son riportati i più importanti luoghi di culto, i monasteri, i santuari e i sepolcri dei martiri.

p13.jpg

Lunga tre metri e mezzo e larga 120 centimetri, fu creata dall’ intellettuale costantinopolitano Eremia Celebi K’eomiwrchean  su commissiona, nel 1691, del nobile bolognese Luigi Ferdinando Marsili, “uomo d’arme e di scienza”, per documentare a “volo d’uccello” chiese e monasteri della “prima nazione cristiana”, la Mappa è in questi giorni sottoposta a restauro in vista del viaggio attraverso l’oceano. Data l’importanza del prestito, la restauratrice Melania Zanetti sta lavorando “a vista” in Biblioteca: fino al 26 maggio i visitatori potranno assistere all’intervento sull’intero perimetro della mappa e su alcuni dei 16 fogli che la compongono. (ANSA)

Con grande precisione sono riportate le istituzioni religiose armene, in un territorio che va dalle rive del Mar Caspio a Costantinopoli, da Gerusalemme, dove c’era una grossa comunità armena sin dal V secolo, fino al Mar Nero.

Armenia_Fotolia_27608005_L.jpg

Quindi in tutta l’Anatolia, la Ciscaucasia, la Subcaucasia esistevano comunità armene che avevano luoghi di culto cristiano, perché l’Armenia è cristiana ufficialmente dal IV secolo, ma la tradizione afferma che già nel I secolo gli apostoli Taddeo e Bartolomeo erano venuti qui a diffondere la fede. Nella mappa si racconta anche di un monastero fondato da Taddeo e del luogo di martirio dell’apostolo. è molto interessante che l’autore della mappa nel 1691 presenti sincronicamente tutta la storia della Chiesa armena che in pratica è la storia di questo popolo, che non sempre nei secoli ha avuto delle entità statali, ma si è riconosciuto nelle chiese e nei monasteri, che erano anche luoghi d’istruzione a livello universitario.

Questo antico documento da settembre a marzo sarà in mostra al Met di New York.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...